November 20, 2019 / 9:59 AM / 22 days ago

GVS punta a quotazione in sem1 2020, scelte banche e advisor - fonti

MILANO, 19 novembre (Reuters) - Il produttore di filtri per il settore medicale, di laboratorio e automobilistico GVS ha scelto le banche e gli advisor per avviare il processo di quotazione che dovrebbe portarla a Piazza Affari nella prima metà del 2020.

E’ quanto spiegato da due fonti vicine alla situazione, secondo le quali l’Ipo dovrebbe avere la forma di un’offerta pubblica di vendita e sottoscrizione (Opvs) e punterebbe alla quotazione sull’Mta, segmento Star.

La società, basata a Zola Predosa, vicino a Bologna, ha scelto Mediobanca e Goldman Sachs come global coordinator e Lazard come advisor finanziario, secondo quanto riferito dalle fonti, confermando precedenti indiscrezioni stampa.

Nel 2017 il gruppo ha acquisito la statunitense Kuss Filtration, specializzata in filtri per auto e per il comparto industriale.

GVS, che ha circa 2.700 dipendenti a livello globale, ha chiuso il 2018 con ricavi pari a circa 205 milioni e un Ebitda intorno ai 50 milioni.

Elisa Anzolin, in redazione a Milano Sabina Suzzi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below