November 13, 2019 / 8:18 AM / a month ago

BORSA TOKYO-In calo, pesano discorso Trump e disordini Hong Kong

TOKYO, 13 novembre (Reuters) - L’azionario giapponese ha chiuso la sessione di oggi in territorio negativo con gli investitori delusi dall’attesissimo discorso del presidente Usa Donald Trump, che ieri ha offerto scarsi dettagli sui passi avanti nell’ambito dei colloqui commerciali con la Cina.

** Anche i disordini a Hong Kong hanno inciso negativamente sul sentiment, con la città che si prepara ad ulteriori scontri interrompendo trasporti, scuole e aziende in seguito ad un’escalation di violenza.

** Il Nikkei ha chiuso in calo dello 0,85% a 23.319,87 dopo aver toccato massimi di 13 mesi di 23.591 lo scorso venerdì. Il più ampio indice Topix ha segnato a sua volta una flessione dello 0,55% a 1.700,33, mettendo fine a sei giorni consecutivi col segno più.

** Trump ha ventilato la prospettiva di concludere “presto” un accordo commerciale preliminare con Pechino ma allo stesso tempo minacciato un rincaro delle tariffe sui beni cinesi “in maniera molto sostanziale” qualora la Cina non consentisse un’intesa.

** “Immagino si tratti della sua solita tattica, ma non è positiva”, commenta Hideyuki Ishiguro, senior strategist di Daiwa Securities. “Il mercato si è surriscaldato, pertanto abbiamo bisogno di un periodo per rinfrescarci un po’.”

** Molti operatori del mercato ritengono che sia una correzione inevitabile dopo i netti guadagni del Nikkei messi a segno negli ultimi mesi, oltre il 17% in più rispetto ai minimi di sette mesi segnati all’inizio di agosto.

** Tra le blue chip, NISSAN è in flessione dello 0,5% dopo che la casa automobilistica ha rivisto al ribasso le previsioni per l’intero esercizio a un minimo di 11 anni e registrato un calo del 70% negli utili del quarto trimestre. Dall’arresto dell’ex presidente Carlos Ghosn, che risale a quasi un anno fa, la società ha perso circa il 30% del valore.

** La società di servizi e-commerce GMO PAYMENT GATEWAY crolla del 9,3% dopo che gli utili trimestrali e la guidance sugli utili per l’anno fino al prossimo settembre hanno mancato le stime di mercato.

** In controtendenza FUJIFILM, che balza del 6,3% dopo solide trimestrali e stime di un utile annuale record.

** Piuttosto ottimista il sentiment in altri settori, con l’attenzione degli investitori rivolta ai titoli tech, tipicamente sensibili alle prospettive economiche globali. KEYENCE e MURATA MANUFACTURING hanno archiviato la seduta in rialzo rispettivamente dello 0,6% e dello 0,7%.

** L’indice REIT di Tokyo ha chiuso a sua volta in calo dello 0,9%, il livello più basso in quasi due mesi, avendo finora ceduto il 6,2% questo mese.

Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, camilla.caraccio@thomsonreuters.com, +48587721396

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below