August 2, 2019 / 2:14 PM / 4 months ago

A2A, atteso a breve ingresso shortlist per Sorgenia, punta a grande utility nel Veneto

MILANO, 2 agosto (Reuters) - A2A attende nelle prossime ore la comunicazione di essere entrata della shortlist per la fase delle offerte vincolanti relativamente alla vendita di Sorgenia, il produttore e distributore di energia elettrica e gas che le banche azioniste puntano a cedere dopo il risanamento del debito.

Quanto all’ipotesi di fusione fra Aim Vicenza e Agsm Verona, la superutility lombarda ritiene che ci siano tutte le condizioni per creare una grande multiutility della regione, ritagliandosi il ruolo di partner industriale.

Parlando nel corso di una call con i giornalisti sui risultati del semestre, l’AD Valerio Camerano ha detto: “Non abbiamo ancora l’ufficializzazione della short list per la vendita di Sorgenia che dovrebbe arrivare ad horas. Siamo sereni, abbiamo fatto una seria proposta industriale da operatori leader del mercato e la serietà di una proposta industriale credo sia una garanzia per i venditori, il sistema elettrico e il management dell’azienda”.

A2A ha presentato una manifestazione di interesse per tutti gli asset di Sorgenia (base clienti e centrali di generazione di energia elettrica) insieme alla ceca Eph. A essere interessati ci sono anche altre utility, come Iren e dei fondi.

Sul ruolo da partner industriale che A2A punta a avere nell’ipotesi di fusione fra Aim e Agsm, il presidente, Giovanni Valotti, non teme la concorrenza che potrebbe venire dall’interesse anche da parte di altre utility del Nord, come Hera.

“E’ giusto che i due comuni approfondiscano le diverse opzioni per poi prendere la decisione migliore. Da noi c’è la massima disponibilità al dialogo e crediamo che ci sia la possibilità di creare una nuova, grande multiutility nel Veneto come ci sono in Lombardia, in Piemonte e in Emilia-Romagna e per realizzare questo occorre fare una partnership industriale”, ha spiegato Valotti.

“In questo momento siamo spettatori delle valutazioni che le due aziende e i rispettivi azionisti stanno facendo, mantenendo la nostra disponibilità”, ha concluso il presidente di A2A.

A metà giugno sono ripresi i colloqui fra i comuni azionisti delle due utility di Verona e Vicenza ai fini di una fusione fra i due gruppi e A2A punta ad avere una quota di minoranza della nuova realtà che nascerebbe.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below