May 31, 2019 / 4:30 PM / 6 months ago

BORSA USA-Wall Street appesantita da minaccia Trump dazi contro Messico

31 maggio (Reuters) - Gli indici di Wall Streat arretrano colpiti dalla minaccia di dazi contro il Messico lanciata dal Presidente Donald Trump e dai timori di recessione che ne conseguono

** Washington imporrà dazi pari al 5% a partire dal 10 giugno e li far progressivamente a salire al 25% fino a quando l’immigrazione clandestina lungo il confine meridionale degli Stati Uniti si sarà arrestata. Così minaccia Trump in un Tweet pubblicato ieri. Il Presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador ha detto che risponderà con “grande prudenza”.

** “Tutto cio’ accada in un momento in cui le societa’ Usa stanno cercando alternative a forniture dalla Cina. Molti avevano pensato che il Messico sarebbe stato un’alternativa, ma questo sembra a rischio,” commenta Cliff Hodge, responsabile investimenti a Cornestone Wealth. “Il rischio e’ che questi dazi, sommati a quelli imposti sulla Cina, spingano in recessione un ciclo economico gia’ debole in piena recessione.”

** Wall Street è avviata a una perdita superiore al 6,5% per maggio, la sua peggiore performance mensile quest’anno e la causa di un flusso di investimenti sul mercato obbligazionario, che rafforzato i timori recessivi.

** I rendimenti dei governativi americani sono ai minimi da svariati mesi, mentre la curva dei rendimenti, che misura il gap tra il tasso delle obbligazioni a tre mesi e quelle decennali, rimane fortemente invertita. Un’inversione nella curva dei rendimenti può essere il primo segnale di una possibile recessione in uno o due anni.

** Il settore finanziario scende dell’1,29%, mentre quello bancario perde l’1,50%.

** Soffrono anche le case automobilistiche. General Motors Co perde il 3,9% e Ford Motor Co il 3,2%.

** Alle 15,46 il Dow Jones Industrial Average cala dell’1.16%, l’indice S&P 500 perde l’1,22%, e l’indice Nasdaq Composite cala dell’1.33%.

** Si aggiunge ai rischi il monito di Pechino della pubblicazione senza precedenti di una lista nera di società estere “inaffidabili”, in un contesto che include anche una serie di dazi di ritorsione sui beni di importazione statunitense, imposti a partire da mezzanotte.

** I titoli FAANG - Facebook Inc, Apple Inc, Alphabet Inc, Netflix Inc and Amazon.com Inc - perdono tra lo 0,8% e il 2,6%.

** Tra gli altri titoli, Gap Inc perde il 16%, il peggiore sull’indice S&P 500, dopo che la catena d’abbigliamento ha ridotto le proprie previsioni di fatturato per il 2019.

** Constellation Brands, che possiede birrifici in Messico, scivola dell’ 8,2%. (Tradotto da Redazione Gdynia, email enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, Reuters messaging: enrico.sciacovelli.thomsonreuters.com@reuters.net)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below