May 29, 2019 / 3:42 PM / 7 months ago

BORSA USA-Indici deboli, guerra dazi alimenta timori rallentamento economia

29 maggio (Reuters) - Gli indici Usa S&P 500 e Nasdaq si muovono al ribasso, toccando i minimi di due mesi, con la Cina che si dichiara pronta a inasprire la guerra dei dazi contro gli Stati Uniti, fomentando i timori di una lunga e prolungata disputa che potrebbe minare la crescita globale.

** Secondo diversi quotidiani cinesi, Pechino è pronta a sfruttare il mercato delle terre rare, un gruppo di 17 elementi chimici adoperati in settori dall’elettronica all’equipaggiamento militare, in risposta all’offensiva statunitense.

** In aggiunta, la società cinese Huawei Technologies Co Ltd ha intentato causa contro il governo degli Stati Uniti nell’ennesimo tentativo per combattere le sanzioni imposte da Washington.

** “Nei mesi scorsi pensavamo che l’accordo tra Cina e Stati Uniti fosse vicino a una conclusione e ora invece sembra più lontano che mai e ciò preoccupa molto gli investitori,” ha detto Kim Forrest, chief investment officer presso Bokeh Capital Partners in Pittsburgh.

** L’indice di riferimento S&P 500 è del 6% lontano dai massimi storici raggiunti il 1° maggio.

** Timori per il commercio e per un rallentamento globale hanno portato a un’ondata di vendite sull’azionario da parte degli investitori su scala globale, impegnati ora a cercare sicurezza nei titoli di Stato Usa e tedeschi.

** Il settore bancario, sensibile ai tassi d’interesse, perde lo 0,77%, mentre il più ampio settore finanziario cede lo 0,66%.

** I titoli tecnologici sono in calo dello 0,70% con vendite su Apple Inc, Microsoft Corp e sui produttori di chip. L’indice dei chip di Philadelphia è in ribasso dello 0,58%.

** Poco dopo le 17 il Dow Jones Industrial Average scende dello 0,91%. L’indice S&P 500 perde lo 0,77%, il Nasdaq Composite cede lo 0,9%.

** I settori principali dell’indice S&P sono in rosso, mentre il comparto energetico registra la peggiore perdita, zavorrato dai bassi prezzi del greggio.

** Tra gli altri titoli, Capri Holdings Ltd precipita, con una perdita del 10%, la peggiore tra i titoli quotati sull’S&P, dopo che l’azionista di controllo Michael Kors ha fornito una deludente previsione per i profitti del primo trimestre a causa di maggiori investimenti in marketing.

** General Mills cala del 5,2% dopo che Goldman Sachs ha abbassato il rating del titolo a “sell”.

Tradotto da Redazione Gdynia, email enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, Reuters messaging: enrico.sciacovelli.thomsonreuters.com@reuters.net

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below