November 29, 2018 / 2:54 PM / 18 days ago

Circolo vizioso tra titoli Stato e banche non si è ridotto - Angeloni (Bce)

MILANO, 29 novembre (Reuters) - Il circolo vizioso che lega l’andamento dei titoli di stato al rischio bancario non si è allentato, come dimostrano recenti eventi in paesi dell’Unione che rendono tale legame ancora più preoccupante, a dispetto del decumulo dei crediti detriorati in portafoglio alle banche.

Lo dice Ignazio Angeloni, membro del consiglio di vigilanza della Banca centrale europea, secondo cui la normativa Ue sulle banche — in particolare quella sugli aiuti di Stato — è forse per certi versi troppo rigida, anche perché le regole risalgono a prima dell’unione bancaria e sono in fase di revisione.

“E’ vero che i crediti deteriorati sono stati ridotti, ma ci sono rischi sovrani molto forti e alcuni eventi recenti in paesi dell’Unione li rendono ancora più preoccupanti” dichiara partecipando a un appuntamento milanese.

(Gianluca Semeraro, Valentina Za)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below