November 22, 2018 / 8:41 AM / a month ago

Manovra, Salvini: non facciamo passi indietro, soldi non sono messi a caso

ROMA, 22 novembre (Reuters) - Malgrado la bocciatura della manovra da parte dell’Ue e il profilarsi di una procedura di infrazione, il governo non ha intenzione di fare passi indietro e rivendica la correttezza delle sue scelte.

Lo dice a Uno mattina il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“Noi passi indietro non ne facciamo... non abbiamo messo soldi a caso, c’è l’idea di un’Italia che cresce”, ha assicurato Salvini.

Il leader della Lega ha di nuovo garantito che l’esecutivo non sta pensando di introdurre una patrimoniale, e che per fare cassa è meglio attingere al patrimonio pubblico.

Il documento programmatico di bilancio presentato a Bruxelles a metà novembre prevede privatizzazioni per un ammontare pari all’1% del Pil, che non coinvolgeranno però asset strategici o che danno rendimenti di lungo periodo maggiori di quelli attuali.

Ritornando sull’incidente parlamentare di due giorni fa sul dl anticorruzione, con l’approvazione alla Camera di un emendamento sul reato di peculato non concordato tra Lega e 5 Stelle, Salvini ha chiarito che “non sarà l’ultimo”, e che se fosse per lui eliminerebbe la possibilità di ricorrere al voto segreto. Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below