November 21, 2018 / 5:05 PM / in 19 days

PUNTO 1-Btp Italia, offerta retail chiude con 863,34 mln raccolti, mercato freddo

(Aggiunge commento Equita)

MILANO, 21 novembre (Reuters) - Nella terza e ultima giornata di offerta del Btp Italia novembre 2022 , riservata al pubblico retail, gli ordini sul Mot sono stati pari a 140,67 milioni di euro.

Il totale sale così a 863,34 milioni.

Il dato si confronta con i 4,057 miliardi raccolti dai piccoli investitori con il Btp Italia a otto anni lanciato nel maggio scorso.

Domani 22 novembre ci sarà l’offerta riservata agli investitori istituzionali.

Sin dal primo giorno di offerta era apparso evidente che il retail stava riservando un’accoglienza fredda all’emissione .

Intervistato da Reuters, Davide Iacovoni, direttore generale del Tesoro per la gestione del debito pubblico, ha ammesso che la domanda ha deluso le attese, spiegando il basso livello con l’assenza dell’importante segmento dei risparmiatori più facoltosi.

Carlo Bernasconi, responsabile della divisione fixed income di Equita (che oggi ha annunciato l’ingresso nel team di Vittorio Bertana e Luigi Pedone), conferma che, attualmente, mettendo sui piatti della bilancia il rischio di un’esposizione eccessiva all’Italia e una cedola relativamente attraente, il primo pesa di più. “In questo momento”, spiega Bernasconi, “i Btp, per il retail e per le gestioni patrimoniali in generale, vengono visti come fragili; quindi, i risparmiatori non hanno ritenuto opportuno aggiungere altro rischio Italia”.

Bernasconi prevede che domani le grandi banche italiane sottoscriveranno il titolo, ma difficilmente verrà raggiunto l’obiettivo di 7-9 miliardi fissato dal Tesoro. “Le banche hanno disponibilità di liquidità”, spiega il responsabile della divisione fixed income di Equita, “ma hanno ridotto l’esposizione al rischio Italia e difficilmente vorranno ricostruirla”.

Certo, prosegue Bernasconi, “la cedola (del Btp Italia) è interessante, anche perché vanno aggiunte le attese di inflazione”. Non è escluso, tra l’altro, che la cedola venga alzata. Ma, come detto, ora il peso delle incertezze politiche è più elevato rispetto a un rendimento appetibile.

Giancarlo Mortillaro, head of sales di Simgest, considera la raccolta “un risultato molto scarso” e prevede “un interesse non molto forte da parte degli istituzionali” che, però, potrebbero essere attirati da un innalzamento della cedola.

Venerdì scorso il Tesoro ha fissato la cedola minima reale all’1,45%, leggermente sopra le attese del mercato.

In questa fase di incertezza — che ha visto quest’oggi l’ufficializzazione della volontà di aprire una procedura a carico dell’Italia da parte della Commissione Ue — gli istituzionali, argomenta Mortillaro, “hanno posizioni in perdita sui Btp”.

Di conseguenza, un titolo abbastanza illiquido come il Btp Italia, secondo Mortillaro, non può attirare gli istituzionali in questo periodo.

Un portfolio manager, che preferisce mantenere l’anominato, parla di “segnale inquietante di disaffezione del retail italiano”.

Ieri, Luca Rescigno, research analyst di Marzotto Investment House, aveva posto l’accento sul fatto che, alla luce delle attuali condizioni di mercato, il Btp Italia ha una cedola perfettamente in linea coi titoli a tasso fisso, “ovvero non particolarmente attraente”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below