November 14, 2018 / 6:54 PM / a month ago

Recordati, Procura ipotizza imponibile evaso per 400 mln tra 2009 e 2015 - fonti

MILANO, 14 novembre (Reuters) - La Procura e la Guardia di Finanza di Milano contestano al gruppo farmaceutico Recordati di avere aggirato il fisco italiano tra il 2009 e il 2015.

Secondo quanto riferito da fonti giudiziarie, il pm Isidoro Palma contesta l’omesso versamento e l’imponibile evaso si aggirerebbe su 400 milioni di euro.

In particolare, viene contestato alla società un caso di ‘esterovestizione’, in quanto si ritiene che i ricavi complessivi di sei anni legati alla commercializzazione dei prodotti, circa 1,5 miliardi di euro, debbano essere attributi alla casa madre italiana e non a due strutture estere, l’irlandese Recordati Ireland Limited e la holding lussemburghese Recordati SA Chemical and Pharmaceutical Company.

La società, che riferiva di indagini in corso da parte della Guardia di finanza nella relazione al bilancio per l’anno 2017, sta dialogando con l’Agenzia delle Entrate per l’esatta quantificazione delle imposte dovute, aggiungono le fonti.

Recordati non commenta le indiscrezioni.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below