November 14, 2018 / 12:29 PM / 8 months ago

BUZZ BORSA-Carige, in rally dopo crollo ieri su ok a rafforzamento patrimoniale da 400 mln

MILANO, 14 novembre (Reuters) - ** Banca Carige rimbalza a Piazza Affari dopo il crollo di ieri seguito all’annuncio di un rafforzamento patrimoniale superiore alle iniziali attese.

** Alle 12,50 circa il titolo dell’istituto genovese segna un rialzo del 10,5% a 0,0021 euro dopo ieri aveva lasciato sul terreno il 48,65%. Volumi per 1,5 miliardi di titoli rispetto a 570 milioni circa trattati mediamente nelle ultime trenta sedute. Ai valori attuali Carige capitalizza circa 106 milioni di euro.

** La Consob ha vietato le vendite allo scoperto per l’intera seduta di oggi, estendendo il divieto sul short selling anche alle vendite assistite dalla disponibilità dei titoli.

** Lunedi il Cda di Carige ha approvato un rafforzamento patrimoniale fino a 400 milioni per rientrare nei parametri di sicurezza previsti dalla Bce, con un’operazione in due fasi. ** Una prima emissione di obbligazioni subordinate Tier 2 per 320-400 milioni e di cui fino a 320 milioni sottoscritte dallo Schema Volontario di Intervento del Fondo Interbancario di Garanzia, mentre i restanti 80 milioni (estendibili fino ad altri 200 milioni) saranno collocati presso investitori privati. Queste obbligazioni prevedono, oltre al rimborso in denaro a scadenza, anche la possibilità di una conversione in azioni.

** La seconda fase prevede un aumento di capitale in opzione fino a 400 milioni con assorbimento del prestito subordinato.

** La decisione del nuovo managament su rafforzamento patrimonale di questa portata è essenzialmente legata ai 190 milioni circa di ulteriori rettifiche su crediti fatte nel solo terzo trimestre a seguito dell’ispezione sul portafoglio crediti della Bce, e che ha portato ad un risultato negativo del periodo di 168,6 milioni.

** Con il rafforzamento patrimoniale la banca potrà essere nelle condizioni di valutare eventuali operazioni di aggregazione, secondo quanto comunicato dallo stesso istituto.

** “Nonostante l’iniezione di capitale, è difficile tuttavia pensare la banca possa essere un target di M&A con un NPE Ratio superiore al 25% (21,6% con le cessioni già programmate)”, ha commentato ieri Equita Sim nella.

** Quanto alla sottoscrizione del subordinato Pop Sarl, la società che fa capo a Raffaele Mincione, azionista con il 5,4% circa, si è impegnata per un importo di 20 milioni, condizionando il proprio impegno alla “individuazione e definizione di una adeguata remunerazione da concordarsi tra le parti in buona fede”, secondo una comunicato diffuso lunedì scorso.

** Secondo indiscrezioni stampa odierne il primo azionista Malacalza Investimenti (con il 27,5%), non sottoscriverà invece alcuna quota del bond subordinato riservato ai privati ma potrebbe partecipare al futuro aumento di capitale.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below