November 9, 2018 / 9:28 AM / a month ago

PUNTO 1-UnipolSai, risultati 9 mesi sopra attese, Solvency appesantito da spread

(Aggiunge dettagli)

MILANO, 9 novembre (Reuters) - UnipolSai ha chiuso i primi nove mesi del 2018 con risultati sopra le attese grazie al buon risultato tecnico dei rami danni.

La compagnia bolognese ha registrato un utile netto consolidato di 862 milioni da 430 milioni dello stesso periodo del 2017 e dopo la plusvalenza di 309 milioni generata dalla cessione della partecipazione in Popolare Vita.

Le stime di consensus riportate da Kepler Cheuvreux indicavano un risultato netto di gruppo per UnipolSai di 816 milioni di euro.

A Piazza Affari dopo un avvio positivo il titolo Unipolsai ritraccia ma tiene testa al peggioramento di tutto il listino milanese (FTSE Mib -1,2%). Alle 10,10 cede lo 0,2% a 2 euro mentre la controllante Unipol guadagna lo 0,23% a 3,64 euro. Il settore assicurativo europeo perde lo 0,3%.

“Il dato del combined ratio è migliore del consensus, portando il risultato nei Danni e quindi del gruppo sopra le attese”, commenta un analista.

Secondo una sim italiana i risultati sono positivi su tutte le linee.

COMBINED RATIO MIGLIORA, SOLVENCY IN CALO SU EFFETTO SPREAD

Nel comparto Danni, la raccolta premi a fine settembre è stata pari a 5,6 miliardi circa, con un leggero calo dello 0,2% a perimetro omogeneo, quindi includendo UniSalute e Linear (sotto il controllo di UnipolSai dal quarto trimestre 2017), e Arca Vita (inclusa nel perimento della compagnia a partire dal terzo trimestre 2018).

Il combined ratio del lavoro diretto registra un deciso miglioramento attestandosi al 94,7% (94,5% a perimetro omogeno) contro 97,9% dello scorso anno (96,8% normalizzato).

Nel comparto Vita i premi sono cresciuti del 16,6% a 3,06 miliardi trainati dalla bancassurance.

La componente finanziaria ha registrato un rendimento pari al 4,1% degli asset investiti, di cui il 3,4% relativo alla componente di cedole e dividendi.

L’indice Solvency consolidato è pari al 201% in diminuzione da 210% di fine dicembre prevalentemente a causa dell’allargamento dello spread sui titoli governativi italiani.

A monte della catena di controllo, Unipol che detiene il 79,3% di UnipolSai, ha registrato nei nove mesi un utile netto consolidato di 843 milioni, da una perdita di 229 milioni dell’anno precedente, risultato fortemente penalizzato dal piano di ristrutturazione del comparto bancario che ha comportato un costo di 780 milioni.

UNIPOL BANCA IN UTILE PER 19 MLN, SCENDE RACCOLTA

Nei nove mesi del 2018 Unipol Banca ha realizzato un utile di 19 milioni dal rosso di 710 milioni dell’analogo periodo dell’anno scorso.

La raccolta è scesa a 10,3 miliardi contro i 12 miliardi di di fine 2017 a causa di una minore raccolta infragruppo e da clientela istituzionale e del rimborso di notes derivanti da operazioni di cartolarizzazione.

Lo stock di credito deteriorato lordo, post scissione nella bad bank Unipol Rec, è pari a 806 milioni, di cui 96 milioni di sofferenze (coperte al 74%) e 640 milioni di Uto, (coperte al 46%).

Il CET 1 fully loaded è pari al 30,5% da 31,5% di fine dicembre.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below