October 24, 2018 / 5:47 PM / 2 months ago

PUNTO 1-Tria: spread attuale a lungo andare può danneggiare banche più deboli

(Aggiunge dettagli)

ROMA, 24 ottobre (Reuters) - L’attuale livello di spread tra Btp e Bund decennali non è sostenibile perché può danneggiare nel tempo “la parte più debole del sistema bancario italiano”, secondo il ministro dell’Economia Giovanni Tria.

La differenza di rendimento a circa 320 punti base “non è nè una febbre a 37 gradi nè a 40. È un livello che non possiamo considerare di poter mantenere molto a lungo e non tanto per l’impatto sugli interessi passivi. La trasmissione sull’onere del debito è molto lenta, ci vogliono quasi sette anni perché si trasmetta sull’intero stock”, ha detto Tria durante la registrazione di Porta a porta.

Il punto centrale, ha aggiunto, è che “lo spread alto pone un problema al sistema bancario, alla parte più debole del sistema bancario. Gli ‘stress test’ [della Bce] sono il prossimo mese, le banche dovranno registrare trimestralmente il livello del capitale, lì si vedrà la situazione e come intervenire”.

Il governo ha avviato un monitoraggio sulle banche italiane compresa Banca Mps, ha detto lunedì il vice premier Luigi Di Maio.

Tria ribadisce che il principale problema dell’Italia è “l’incertezza politica” legata alle strategie del governo e assicura che “nessuno mette in discussione l’euro” o l’appartenenza all’Unione europea.

L’Italia esclude qualsiasi ipotesi di richiesta di aiuto alle autorità europee, non solo alla Bce che non può aiutare singoli Stati membri ma anche al fondo salva Stati Esm. “Non abbiamo chiesto un euro di aiuto, non lo stiamo chiedendo e non lo chiederemo”.

Tria ha inoltre escluso che l’Italia presenterà alla Commissione europea un nuovo Documento programmatico di bilancio (Dpb) ma non ha chiuso del tutto la porta a revisioni dei saldi di finanza pubblica.

“Il deficit al 2,4% del Pil nel 2019 è un tetto massimo”, ha detto ribadendo la linea espressa lunedì dal premier Giuseppe Conte.

La Commissione ieri ha bocciato la manovra utilizzando per la prima volta i nuovi poteri di cui dispone dal 2013.

“Il governo si deve muovere seriamente nel contesto in cui opera e il contesto mi fa pensare che noi dobbiamo avere una manovra espansiva. Naturalmente ci sono i mercati finanziari che devono credere o non credere alla nostra manovra, ci sono incertezze politiche che cercheremo di spiegare, monitoriamo la situazione”, ha spiegato il ministro.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below