October 10, 2018 / 8:26 AM / in 2 months

Salvini: meno tasse a chi investe su titoli di Stato italiani

ROMA, 10 ottobre (Reuters) - Il governo è convinto della necessità di aiutare chi compra i titoli di Stato italiani, e per farlo potrebbe far pagare meno tasse a coloro che investono sul proprio Paese.

Lo ha detto ad Agorà su Rai 3 il vice premier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“Il fatto che bisogna aiutare chi investe in titoli di Stato italiani è una nostra convinzione da anni”, ha detto Salvini commentando l’ipotesi di introdurre i Conti individuali di risparmio (Cir), lo strumento con il quale si incentivano i contribuenti italiani ad aumentare gli investimenti in Btp.

Per incentivare l’acquisto dei bond sovrani, si potrebbero far “pagare meno tasse a chi investe nel suo paese”, ha spiegato il leader del Carroccio, che ha specificato che l’esecutivo non indende chiedere ai risparmiatori di dare “l’oro alla patria”.

Su oltre 2.300 miliardi di debito pubblico complessivo, la quota in mano a investitori non residenti è di poco inferiore al 31%, secondo i dati di Bankitalia aggiornati a giugno 2018. Il grosso dei titoli è in mano a banche e fondi d’investimento: le famiglie e le imprese italiane contano per meno del 5% .

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below