October 4, 2018 / 8:22 AM / 15 days ago

Def, ipotesi taglio deducibilità interessi passivi a rischio incostituzionalità - Abi

ROMA, 4 ottobre (Reuters) - L’ipotesi di riduzione della deducibilita degli interessi passivi per le banche sarebbe una misura a rischio di incostituzionalità e farebbe salire il costo del credito, spiazzando gli istituti italiani rispetto ai competitor europei.

Lo ha detto il direttore generale dell’Abi Giovanni Sabatini a margine della Giornata del Credito commentando l’ipotesi indicata dal governo tra le misure di copertura della manovra.

“Ricordo che non si tratta di una rimozione di una agevolazione, la deducibilita degli interessi passivi è deducibilita di un costo di produzione. Il denaro e gli interessi per le banche sono come la farina per il fornaio”, ha detto Sabatini, rinviando una valutazione organica della manovra a una eventuale audizione parlamentare.

“Se non si consente di dedurre un costo di produzione, il reddito che ne deriva non è indicativo della effettiva capacità contributiva, e ci sarebbe disallineamento con art 53 della Costituzione”.

Una misura del genere, ha detto il dg Abi, “andrà a incidere sul costo del credito e non troverebbe riscontro in nessun altro paese europeo dell’Unione bancaria, determinando disparità competitiva rispetto a banche che dovrebbero essere soggette alle stesse regole”.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below