October 4, 2018 / 6:47 AM / 6 months ago

Camfin controlla 10% Pirelli dopo lock-up, confronto con Unicredit

MILANO, 4 ottobre (Reuters) - Marco Tronchetti Provera & C., Fidim, Massimo Moratti e Finanziaria Alberto Pirelli hanno comunicato l’impegno a rimanere per tre anni nell’azionariato di Camfin, mentre Unicredit avvierà un confronto con i soci.

Lo dice una nota della società, il giorno in cui scade l’impegno di lock-up da parte degli azionisti, aggiungendo che al termine del riassetto la holding controllerà una quota leggermente superiore al 10% di Pirelli.

Yura International e Vittoria Assicurazioni, che fanno capo a Carlo Acutis, usciranno, ottenendo da Camfin la liquidazione monetaria della partecipazione.

Manzoni, che fa capo a Iintesa Sanpaolo, completerà il suo percorso di uscita entro fine anno mediante attribuzione di azioni Pirelli.

La società italiana degli pneumatici ha come principali azionisti, oltre a Camfin, Chemchina con il 45,5% del capitale e Long Term Investments (LTI), holding lussemburghese controllata da Sergey Sudarukiv, con il 6,2%.

LTI ha detto a Reuters nelle scorse settimane che non intende uscire da Pirelli.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below