October 3, 2018 / 9:10 AM / a month ago

Manovra, possibile deficit sotto 2,2% in 2020 e sotto 2% in 2021 - fonte

ROMA, 3 ottobre (Reuters) - Il governo sta studiando la possibilità di accelerare ulteriormente la riduzione del deficit nel biennio 2020/2021.

Secondo quanto spiega una fonte governativa del Movimento cinque stelle, l’obiettivo del 2,4% in rapporto al Pil nel 2019 non è in discussione mentre è possibile che i target dei due anni successivi siano alla fine fissati sotto rispettivamente quota 2,2 e 2%, nel tentativo di dare messaggi rassicuranti ai mercati e alla Commissione europea.

Intanto dal Quirinale arriva l’auspicio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che la manovra sia finanziata con il minor aumento possibile di indebitamento netto. Lo riferisce una fonte vicina al Capo dello Stato specificando che non spetta a lui indicare i target.

Lo scontro con Bruxelles potrebbe costare all’Italia l’avvio di una procedura di infrazione per deficit eccessivo, ha avvertito oggi Confindustria.

Ieri lo spread tra Btp e Bund decennali ha superato 300 punti base, mentre stamani è poco sopra 290 punti.

(Giuseppe Fonte e Massimiliano Di Giorgio)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below