October 11, 2019 / 2:34 PM / 2 months ago

BREAKINGVIEWS-Renault, la Bollorexit rende un po' più facile un'intesa con Fiat

(L’autore è un editorialista di Breakingviews. Le opinioni qui espresse sono le sue.)

di Christopher Thompson

LONDRA, 11 ottobre (Reuters Breakingviews) - Povero Thierry Bolloré. Il Ceo di Renault ha definito un “colpo di stato” la decisione del Cda di metterlo alla porta. Il manager francese ha avuto la sfortuna di essere macchiato dal legame con l’ex numero uno del gruppo automobilistico Carlos Ghosn. La sua uscita rende più facile il risorgere di un’operazione tra Renault e Fiat Chrysler Automobiles.

Nel breve termine, l’addio di Bolloré potrebbe facilitare una più stretta collaborazione con il partner Nissan Motor , che qualche giorno fa ha nominato come nuovo Ceo Makoto Uchida, considerato un forte sostenitore dell’alleanza franco-giapponese.

Il passaggio logico successivo sarebbe di provare a invertire la recente debolezza dell’azienda. Le azioni di Renault hanno sottoperformato l’indice auto dello STOXX Europe 600 di 22 punti percentuali nell’ultimo anno. Un modo plausibile per sostenere il titolo sarebbe riconsiderare la proposta di offerta avanzata da Fiat, che l’aveva poi ritirata lo scorso giugno.

Il candidato più credibile per realizzare l’aggregazione, magari coinvolgendo anche Nissan e la giapponese Mitsubishi Motors, è probabilmente il Ceo di Fiat Michael Manley. Il presidente di Renault Jean-Dominique Senard potrebbe mantenere la stessa carica nel nuovo gruppo e John Elkann potrebbe essere vicepresidente.

Ma il ruolo del governo francese, che possiede il 15% di Renault, complica la vicenda. I due consiglieri di Nissan nel board di Renault difficilmente appoggerebbero un accordo in cui lo Stato mantiene un controllo di fatto del nuovo gruppo. La strada ovvia per ridurre i timori dei giapponesi sarebbe un taglio della partecipazione in Nissan, oggi al 43%, sotto il 40%. Questo sbloccherebbe i diritti di voto legati al 15% che Nissan detiene in Renault.

Gli azionisti di Renault hanno dimostrato di apprezzare la nomina del Cfo Clotilde Delbos come AD ad interim con un rialzo del titolo del 4%. Ma le decisioni importanti devono ancora essere prese.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below