September 27, 2019 / 9:00 AM / 3 months ago

Governo promette guerra a evasione 'come mai prima' per ridurre tasse

ROMA, 27 settembre (Reuters) - Il neonato governo giallorosso ha annunciato che la lotta all’evasione fiscale sarà parte della manovra di bilancio 2020, nel difficile tentativo di arginare una cattiva abitudine che costa allo Stato più di 100 miliardi di euro ogni anno.

Secondo le ultime stime del Tesoro, gli evasori fiscali sono costati al Paese 109 miliardi di euro all’anno tra il 2013 e il 2015. E l’Italia ha il più alto livello di evasione Iva nell’Ue, secondo la Commissione europea.

“L’evasione fiscale è una delle maggiori piaghe del nostro Paese. Il governo sta lavorando su misure che non sono mai state adottate prima”, ha detto in settimana il premier Giuseppe Conte, al suo secondo mandato con la nuova formazione M5s-Pd.

“Voglio fare un patto con tutti gli italiani onesti: accettate questa sfida e alla fine pagherete tutti meno (tasse)”.

Gli introiti aiuterebbero anche a contenere il deficit per il prossimo anno, sempre sotto la lente di Bruxelles.

Le misure in esame includono incentivi per incoraggiare le persone ad utilizzare le carte di credito, i cui pagamenti sono più facili da tracciare e tassare, assieme a sanzioni più severe e periodi di detenzione più elevati per gli evasori.

Per scoraggiare le transazioni in contanti, inoltre, il governo vorrebbe abolire o ridurre le commissioni che i commercianti pagano alle banche per transazioni fino a 30 euro, ha affermato una fonte del Tesoro.

Oggi alcuni quotidiani scrivono che il Tesoro ha allo studio uno sconto tra il 2% e il 4% delle spese per chi fa acquisti con le carte di credito. L’intervento potrebbe valere 4 miliardi di euro.

I 5 Stelle vorrebbero ridurre a 50.000 euro dagli attuali 150.000 euro la soglia minima di tasse evase oltre la quale la dichiarazione infedele diventa un reato penale.

La precedente coalizione di governo tra i 5 Stelle e la Lega, implosa in agosto, aveva una linea più morbida sull’evasione fiscale. Aveva infatti introdotto sanatorie per i trasgressori consentendo loro di chiudere i contenziosi pagando somme ridotte. Il primo governo Conte è riuscito anche a concludere alcuni importanti accordi extragiudiziali con multinazionali accusate di evasione, il più importante dei quali è stato quello da 1,3 miliardi di euro con Kering, la holding che controlla Gucci.

TASSAZIONE FORTE

Secondo gli ultimi dati, la pressione fiscale in Italia si è attestata al 42,4% del Pil nel 2017 contro una media Ocse del 34,2%.

“Qualsiasi somma recuperata dovrebbe essere utilizzata per ridurre le tasse, altrimenti la pressione fiscale aumenterà e così anche la spesa pubblica”, ha spiegato Luca Ricolfi, analista politico e professore ordinario di Psicometria all’Università di Torino.

Tra i provvedimenti allo studio per la manovra vi è anche il rafforzamento del nuovo sistema di fatturazione elettronica, che da gennaio costringe tutte i titolari di partite Iva a trasmettere in tempo reale le fatture all’Agenzia delle Entrate, così da verificarne la correttezza.

Professionisti e piccoli esercenti che guadagnano fino a 65.000 euro all’anno e hanno adottato il regime agevolato con aliquota secca al 15%, attualmente esentati dall’obbligo di fatturazione elettronica, potrebbero dover adottare il nuovo sistema dall’inizio del prossimo anno, secondo una fonte del governo.

Infine, un’altra proposta che il governo sta valutando per incoraggiare i contribuenti a chiedere le ricevute fiscali sugli acquisti, è quella di organizzare ‘lotterie degli scontrini’ nelle quali il vincitore, identificato con un numero, riceve un premio in cash. Queste “lotterie” sono già state adottate in diversi paesi tra cui Portogallo, Slovacchia e Malta.

Tuttavia, alcuni analisti sostengono che la paura di scontentare gli elettori, facendo così il gioco della Lega, potrebbe inibire ogni buona intenzione.

“Se volessero davvero combattere l’evasione fiscale, perderebbero voti”, ha avvisato Ricolfi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below