September 10, 2018 / 6:17 AM / in a month

RPT-BORSE ASIA/PACIFICO deboli su tensioni Usa-Cina, rialzo dollaro

 (.)

 INDICI                        ORE  8,07    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                     511,39       -0,92    569,62
 TOKYO                         22.373,09    0,30     22.764,94
 HONG KONG                     26.640,06    -1,24    29.919,15
 SINGAPORE                     3.114,83     -0,62     3.402,92
 TAIWAN                        10.725,80    -1,12    10.642,86
 SEUL                          2.285,35     0,17     2.467,49
 SHANGHAI COMP                 2.676,99     -0,94    3.307,17
 SYDNEY                        6.142,20     -0,03    6.065,10
 MUMBAI                        38.094,50    -0,77    34.056,83
 10 settembre (Reuters) - Inizio di settimana in rosso per le
borse dell'area Asia/Pacifico, quasi tutte in calo per l'ottava
seduta consecutiva, appesantite dai timori di un allargamento
della guerra commerciale fra Usa e Cina, anche al Giappone, e
per il rafforzamento del dollaro.
    L'indice MSCI, che non comprende il Nikkei
giapponese, perde lo 0,92% e ritorna sui livelli di metà luglio
2017.
    Sabato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha
annunciato di aver aggiunto il Giappone alla lista dei paesi con
i quali l'amministrazione americana ha deciso di aprire un
contenzioso commerciale. Gli Usa stanno già discutendo di
interscambio e dazi con Canada, Messico, Unione europea oltre
alla Cina.
    "L'impressione diffusa è che gli Stati Uniti vogliano
continuare ad aumentare la pressione fino a quando la Cina non
accetterà le richieste degli Usa e non sembra che ciò possa
accadere a breve. Così l'impatto dei dazi e l'alto livello di
incertezza appesantiranno i mercati fino alla fine dell'anno",
ha scritto JP Morgan in un report. 
    TOKYO ha chiuso in lieve crescita dello 0,3%, tenuta
su da ricoperture a breve, ma il rialzo è stato contrastato
dalle preoccupazioni di una guerra commerciale con gli Usa dopo
le dichiarazioni di Trump che ha fatto sapere di aver acceso un
faro sul deficit commerciale con il Giappone.
    SHANGHAI è in deciso calo a causa dei timori per la
guerra commerciale Cina Usa che continuano a pesare sul mercato.
Particolarmente colpiti i titoli dei fornitori di Apple dopo che
sabato il presidente Trump ha detto che la casa di Cupertino
dovrebbe produrre negli Stati Uniti se vorrà evitare i dazi
sull'import dalla Cina. HONG KONG perde oltre l'1%.
    SYDNEY cede spinta al ribasso soprattutto dai titoli
di banche e società del commercio di materie prime. Sul versante
macro aumentano le aspettative di un possibile aumento dei tassi
americani dopo la diffusione venerdì dei dati sull'occupazione e
salari in agosto che hanno fatto registrare il maggior rialzo
annuale degli ultimi nove anni.  
    SINGAPORE l'indice torna al livello più basso da
marzo 2017. TAIWAN chiude con in perdita oltre l'unità.
    SEUL è l'unica borsa dell'area in crescita.
     .
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana 
con quotazioni,  grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon  la parola “Pagina Italia” o
“Panorama Italia”.
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below