August 1, 2018 / 1:15 PM / in 4 months

Italia, Mezzogiorno rischia "grande frenata" crescita in 2019 - Svimez

MILANO, 1 agosto (Reuters) - L’economia del Mezzogiorno rischia una brusca frenata l’anno prossimo, in un contesto di perduranti timori per le politiche protezionistiche cui si somma il rischio di un aumento della volatilità sui mercati finanziari per l’incertezza sull’implementazione delle principali misure di politica economica e fiscale annunciate dal nuovo governo.

E’ quanto si legge nel rapporto Svimez sull’Economia e la Società del Mezzogiorno, presentato oggi.

Se nel 2017 la crescita del Pil del Mezzogiorno è stata di 1,4% (di un decimo inferiore rispetto al dato nazionale), quest’anno secondo il rapporto si attesterà a 1% (contro 1,3% previsto a livello nazionale). Ma è l’anno prossimo che si rischia un forte rallentamento dell’economia meridionale.

In uno scenario previsivo a legislazione vigente, ipotizzando che prosegua il rallentamento del commercio mondiale ed incorporando un progressivo aumento dei tassi d’interesse sul debito pubblico e sui prestiti di famiglie e imprese, la crescita del Pil del Mezzogiorno, secondo il rapporto, rallenterà a 0,7% (1,1% la previsione di crescita nazionale), in quella che viene definita una “grande frenata”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below