August 1, 2018 / 6:20 AM / in 4 months

BORSE ASIA/PACIFICO in calo, giù Shanghai dopo deboli dati macro

     
    
 INDICI                        ORE  8,05    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                        542,41    -0,05       569,62
 TOKYO                         22.746,70     0,86    22.764,94
 HONG KONG                     28.516,05    -0,23    29.919,15
 SINGAPORE                      3.326,12     0,19     3.402,92
 TAIWAN                        11.098,13     0,37    10.642,86
 SEUL                           2.304,73     0,41     2.467,49
 SHANGHAI COMP                  2.855,13    -0,74     3.307,17
 SYDNEY                         6.274,50    -0,09     6.065,10
 MUMBAI                        37.585,65    -0,06    34.056,83
    
    1 agosto (Reuters) - L'azionario dell'area Asia/Pacifico è in lieve calo
appesantito da deboli dati macroeconomici e dall'intensificarsi delle paure
sulle volatili relazioni commerciali tra Cina e Stati Uniti.
    I dazi del 25% allo studio dell'amministrazione Trump su 200 miliardi di
importazioni cinesi, secondo quanto riferito da una fonte, hanno infatti infuso
incertezza sui mercati, spingendo al ribasso i mercati cinesi e lo yuan
scambiato sulla piazza continentale.
    L'indice MSCI, che non comprende il Nikkei giapponese, perde
lo 0,1% mentre TOKYO ha chiuso in rialzo di quasi un punto percentuale
sostenuto da uno yen debole e dai guadagni di Wall Street, con le blue chip Sony
 e Sharp in denaro grazie a solidi risultati.
    TAIWAN guadagna invece lo 0,4% con i titoli tecnologici in rialzo
dopo che Apple ha diffuso risultati trimestrali superiori alle attese
grazie alle vendite dell'iPhone X.
    SHANGHAI perde lo 0,7% e HONG KONG lo 0,2%. Ad incidere in
negativo è l'indice Caixin sulla manifattura, che ha evidenziato una lettura
finale di 50,8 punti, il minimo degli otto mesi.
    Anche i dati che arrivano dall'Australia mostrano un rallentamento
dell'attività manifatturiera a Luglio: l'indice sui direttori d'acquisto
Commonwealth Bank/Markit è al minimo da quasi due anni. SYDNEY perde lo
0,1%.
    Gli operatori continuano a focalizzare l'attenzione sui meeting di Federal
reserve e Banca d'Inghilterra.
    Con i tassi americani che sono visti stabili, il mercato guarda soprattutto
a mutamenti nel linguaggio della Fed. La propensione a comprare dollaro potrebbe
ricevere una spinta se la banca centrale dovesse mostrare toni meno
accomodanti", dice Lukman Otunuga di FXTM.
    Il rendimento del Treasury decennale è a quota  2,9784%, contro
la chiusura di 2,964% di giovedì.
     
    Per  una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni,
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la
parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
    Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia
    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below