June 24, 2010 / 6:22 AM / 10 years ago

Forex, dollaro debole dopo Fed, euro ne approfitta solo in parte

TOKYO, 24 giugno (Reuters) - Dollaro poco brillante dopo che ieri la Fed ha lasciato invariati i tassi, spiegando inoltre che la forza della ripresa Usa si sta affievolendo.

La debolezza del dollaro sostiene le quotazioni dell’euro, anche se un generale sentimento di avversione al rischio dettato dalle prospettive economiche impedisce alla moneta unica europea di approfittarne maggiormente.

“Il dollaro è chiaramente sotto pressione dopo che la Fed ha indicato che non ci sarà alcun rialzo dei tassi nel breve. Ma non ci sono altre valute buone abbastanza da apprezzarsi sul dollaro” spiega Nobuhiko Akai di Bank of Tokyo-Mitsubishi Ufj.

Attorno alle 8,00 il cambio euro-dollaro EUR= tratta in area 1,2340 contro 1,2316 dell’ultima chiusura. In mattinata ha raggiunto un massimo di 1,2351.

Il biglietto verde cede, limitatamente, anche sullo yen JPY=, a 89,84, da 89,93, non lontano dal minimo dell’ultimo mese visto nella seduta di ieri a 89,87.

L’euro invece guadagna qualche posizione sulla divisa giapponese: cambio EURJPY= a 110,90, contro oi 110,74 della precedente chiusura.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below