Mps, Tesoro sottoscrive 4,071 mld di Monti bond

giovedì 28 febbraio 2013 16:43
 

ROMA/SIENA (Reuters) - Il ministero dell'Economia ha sottoscritto sul filo di lana 4,071 miliardi di Monti bond emessi da Mps per garantire il rafforzamento patrimoniale chiesto dall'Autorità bancaria europea (Eba) entro la scadenza prevista, fissata a domani.

Nell'annunciare l'operazione, la banca senese ricorda che 1,9 miliardi di titoli sono stati emessi per l'integrale sostituzione dei Tremonti Bond e 171 milioni a titolo di pagamento anticipato degli interessi maturati sino al 31 dicembre 2012 sui Tremonti Bond.

Mps alle 16,15 sale del 1,87% a 0,2123 sotto i massimi di seduta.

La banca spiega nella nota che per l'esercizio 2012 ha optato di pagare gli interessi sul debito che ha ora con il Tesoro, emettendo altri Monti Bond, in quanto non avrà utili da destinare a questa obbligazione.

Dice infatti che ha chiesto 171 milioni in più di Monti bond, facendo salire l'emissione sottoscritta a 4,071 miliardi "in considerazione del fatto che il risultato di esercizio della Banca al 31 dicembre 2012 non evidenzierà un dato positivo".

Per il pagamento della cedola di quest'anno pari circa a 370 milioni, però, non sarà così. Su richiesta della Ue, infatti, Mps ha accettato di non avvalersi di questa facoltà - emettere altro debito per pagare sugli interessi del 9% al Tesoro - anche se prevista dalla legge. Gli interessi saliranno di 0,5 punti ogni biennio dal 2014.

"Per il 2013 le opzioni che ha la banca per pagare la cedola sono per cassa fino alla concorrenza dell'utile di esercizio e per la parte eccedente in azioni della banca", ha detto il Cfo Bernardo Mingrone nel corso della conference call del 7 febbraio scorso.

Per la parte che non riesce a coprire con l'utile di esercizio 2013, dovrà quindi emettere azioni a favore del Tesoro, che entrerà nel capitale con una quota che può anche arrivare, ai valori attuali di Borsa, al 13%.

Il ministero dell'Economia, secondo quanto riferisce una fonte vicina al dossier, ha finanziato la sottoscrizione attraverso i fondi depositati nel conto di tesoreria, facoltà prevista dalla Legge di stabilità per il 2013. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
La sede del Monte Dei Paschi, Siena, 24 gennaio 2013. REUTERS/Stefano Rellandini