Voto, Bankitalia chiede "disegno organico" per riforme

giovedì 28 febbraio 2013 10:00
 

ROMA (Reuters) - Bankitalia chiede "un disegno organico" di riforme per evitare che si riproponga lo scenario del novembre 2011, quando l'Italia ha corso il rischio "enorme, reale", di non riuscire a collocare in asta tutti i suoi titoli di Stato.

In un colloquio con Il Sole 24 ore, il governatore Ignazio Visco dice che i mercati hanno risentito dell'esito inconcludente delle elezioni "ma non hanno punito il titolo Italia".

Nel mese di novembre 2011 "abbiamo corso un rischio enorme, reale, un rischio che la gente ha rimosso perché non si è materializzato. Era enorme e reale allora, e bisogna mettere le condizioni, fare le cose e comunicarle, perché non si riproponga".

"Chi investe sul debito pubblico italiano sono innanzitutto le stesse famiglie che hanno votato in questi giorni e non vanno deluse. Occorre un disegno organico rivolto al futuro che sappia parlare soprattutto ai giovani", dice il governatore.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il numero uno di Bankitalia Ignazio Visco. REUTERS/Bernardo Montoya