Italia, Moody's: esito inconcludente voto è negativo per credito

mercoledì 27 febbraio 2013 09:12
 

(Reuters) - Il non risolutivo risultato elettorale dell'Italia è negativo per il credito poiché aumenta la possibilità di nuove elezioni, prolungando l'incertezza politica del Paese, secondo Moody's.

"Valuteremmo di tagliare il rating del debito dell'Italia nel caso di un ulteriore materiale deterioramento nelle prospettive economiche del Paese o di difficoltà nell'attuazione delle riforme", ha detto l'agenzia di rating.

"Anche un deterioramento nelle condizioni di finanziamento come risultato di nuovi significativi shock economici e finanziari interni dalla crisi del debito della zona euro determinerebbero una pressione al ribasso sul rating dell'Italia".

Già ieri, in tarda serata, Standard & Poor's ha detto che le recenti elezioni italiane non avranno immediato effetto sul rating sovrano dell'Italia ma potrebbero in futuro.

L'attuale rating di Moody's sull'Italia è dallo scorso luglio 'Baa2' con outlook negativo, che riflette l'idea che i rischi di attuazione di riforme strutturali e fiscali sono significativi.

In un'intervista al quotidiano La Stampa, il capo economista di Moody's Analytics, Mark Zandi, dice che gli investitori "saranno pronti a fuggire nel caso in cui la situazione politica si eroda ancora di più nei prossimi mesi".

"Si tratta di capire se il Paese, e chi lo governerà, intende o meno proseguire sulla strada del risanamento".

"L'elemento fondamentale - quello su cui si baseranno gli investitori per fare le loro scelte - è che la politica di questo nuovo governo sia impegnata nell'applicazione delle riforme strutturali e determinata a seguire senza esitazioni di sorta la disciplina fiscale", ha continuato Zandi. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il comico e leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo che ha trionfato alle elezioni. REUTERS/Giorgio Perottino