Btp positvi su voto a massimi seduta, buon esito aste, spread a 278 pb

lunedì 25 febbraio 2013 13:31
 

MILANO (Reuters) - Il mercato obbligazionario italiano ha archiviato positivamente la prima delle tre sedute d'asta della settimana, in un clima moderatamente ottimista circa un esito delle elezioni politiche italiane nella direzione, comunque, di un mantenimento del processo di riforme iniziate.

I volumi sono buoni - dicono i dealer - e dopo l'esito dell'asta il mercato si è mosso al rialzo riportadosi ai massimi di una mattinata che ha visto una discreta volatilità.

"Il mercato è buono e positivo: al momento non si riscontrano tensioni legate alle elezioni" dice uno specialist. "I casi sono due: o il mercato non ha ancora voluto considerare il fattore-voto, oppure scommette sul fatto che ne emergerà una formazione che non potrà tener conto delle riforme effettuate e ancora da effettuare e degli impegni con la Ue".

Lo spread di rendimento tra Btp/Bund decennali a metà seduta quota in area 278 punti base, dopo un'apertura a 283 pb e una chiusura venerdì sera a 289 punti base.

Il Btp dieci anni di riferimento novembre 2022 paga un tasso di 4,365% dall'apertura a 4,389% e dalla chiusura venerdì 4,452%.

BUON ESITO ASTA CORROBORA MERCATO

Il Tesoro ha collocato stamane 4,068 miliardi, nella parte alta del range di offerta 2,5-4,25 miliardi, di BTPei e Ctz. Quest'ultima, considerata l'asta più segnaletica, ha visto un bid-to-cover più elevato rispetto all'asta scorsa, a un prezzo poco sopra al mercato.

"L'asta è stata buona, in una mattinata che ha mostrato una certa volatilità" ha detto Luca Cazzulani, strategist di UniCredit. "L'ammontare è risultato leggermente inferiore al massimo di offerta [2,818 mld su un range di 2-3 mld], poiché il Tesoro, che ha già un livello di funding molto buono e non ha grosse esigenze di raccogliere ad ogni costo, ha preferito salvaguardare il rendimento. Il prezzo è risultato sopra il mercato".

Assegnato a un prezzo di 96,78 al netto della commissione, sul mercato attorno alle 12,30 si è mantenuto sullo stesso livello. Il rendimento è risultato invece in rialzo a 1,682% rispetto all'asta del mese scorso e ai massimi da dicembre scorso, seguendo l'andamento del mercato in generale in queste ultime settimane, idcono i dealer.   Continua...