Sindaco Siena Pd Ceccuzzi si dice estraneo a inchiesta pastifio Amato

venerdì 22 febbraio 2013 18:02
 

SIENA (Reuters) - Il candidato sindaco a Siena del Pd, Franco Ceccuzzi, nega ogni coinvolgimento nel fallimento del pastificio Amato che gli viene contestata dalla procura di Salerno e accenna alla possibilità di ritirarsi dalla competizione elettorale.

"Sono totalmente estraneo alla vicenda e sono altrettanto sicuro di aver agito sempre con onestà e nel rispetto della legge. Voglio sottolineare, con fermezza, di non aver mai ricoperto cariche o svolto ruoli all'interno del Pastificio Amato", dice in una nota Ceccuzzi che è già stato in passato primo cittadino senese e quindi una delle figure politiche più influenti nella Fondazione MontePaschi, azionista di riferimento dell'omonima banca.

Ceccuzzi lascia intendere che potrebbe ritirarsi dalla competizione: "Ho già maturato un orientamento, sul quale sto ragionando con il partito comunale, provinciale e regionale, nell'interesse prioritario di Siena e dei senesi. Nei prossimi giorni, con una conferenza stampa, comunicherò i motivi delle mie decisioni".

L'ipotesi di un suo coinvolgimento si baserebbe "su di un episodio, solo una cena pubblica, che risale al 2006 e sul quale fornirò agli inquirenti, con estrema tranquillità, tutte le spiegazioni che riterranno utili ai fini dell'indagine".

SEGNALAZIONI INTERNE DA MPS SU RISCHI DERIVATI

Sempre relativamente a Monte dei Paschi ma per quanto riguarda le indagini avviate dalla procura senese sull'uso di contratti strutturati, una fonte giudiziaria conferma che dall'area risk management erano arrivate "numerose segnalazioni sulla pericolosità dell'operazione, provenienti dall'interno della banca" senza precisare di che natura e da parte di chi.

Ieri, Gianluca Baldassarri, l'ex-capo area finanza di Mps, in carcere a Milano nell'ambito dell'inchiesta della procura senese, ha ribadito la sua linea difensiva e cioè che tutti coloro che dovevano essere informati sui derivati, all'interno e all'esterno della banca, erano a conoscenza dell'operazione.

Secondo la stessa fonte, l'attuale amministratore delegato di Mps, Fabrizio Viola , tirato in ballo da Baldassarri durante gli interrogatori, "non c'entra nulla".

"Quando lo tira in ballo, Baldassarri mente e lo fa solo per difendersi", ha aggiunto la fonte.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia