Voto, quasi 3 milioni alle urne per la prima volta rispetto al 2008

venerdì 22 febbraio 2013 19:55
 

ROMA (Reuters) - Sono quasi tre milioni gli elettori che voteranno per la prima volta alle politiche rispetto al 2008.

Lo dicono i dati diffusi dal Viminale quando mancano due giorni al voto per Camera e Senato, e anche per il rinnovo straordinario di tre Regioni: Lombardia, Lazio e Molise.

Gli elettori per la Camera dei deputati saranno 50 milioni 449.979, 46 milioni 175.381 quelli per il Senato, 12 milioni 838.939 quelli per le regionali.

Gli elettori all'estero sono invece, per Montecitorio, quasi 3 milioni e mezzo, a cui vanno aggiunti gli 11.000 circa "temporaneamente all'estero per motivi di servizio o missioni internazionali".

Il voto costerà circa 389 milioni di euro, dice il Viminale, che ha diffuso anche dati curiosi, come il numero di matite copiative impiegate (per la cronaca, 369.576). E complessivamente saranno circa 61.500 gli addetti alla sicurezza del voto, tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e agenti municipali.

Tra le curiosità, il dato sui candidati più anziani e più giovani. Due 94enni, Italo Tassinari di Fratelli d'Italia e Onofrio Crupi di Fiamma Tricolore, sono candidati rispettivamente al Senato e alla Camera. Il 25enne Riccardo Boggio Marzet è candidato alla Camera per Fli, mentre il 40enne Michele Mosca corre per il Senato con la Lega Nord.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Poster elettorale a Roma, 21 febbraio 2013. REUTERS/Stefano Rellandini