Tunisia, presidente chiede a islamici di Ennahda di formare governo

venerdì 22 febbraio 2013 14:04
 

TUNISI (Reuters) - Il presidente tunisino Moncef Marzouki ha chiesto al ministro dell'Interno Ali Larayedh, del partito islamico Ennahda, di formare un nuovo governo entro due settimane.

Lo ha riferito il suo portavoce, spiegando che il leader del partito Rached Gannouchi ha formalmente nominato Larayedh successore del primo ministro uscente Hamadi Jebali, che si è dimesso martedì.

Ennadha è il più grande partito dell'Assemblea nazionale costituente, con 89 sul totale dei 217 seggi.

Larayedh, 57 anni, è ritenuto un componente della parte più estremista del partito, che respinge qualsiasi ruolo per i partiti legati all'era del presidente estromesso Zine al-Abidine Ben Ali.

Ingegnere marittimo, Larayedh ha trascorso 15 anni in carcere sotto Ben Ali. E' diventato ministro del governo Jebali nel dicembre 2011, dopo le elezione tenute nell'ottobre dello stesso anno.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia