Francesi rapiti in Camerun, per tv liberati,autorità non confermano

giovedì 21 febbraio 2013 11:45
 

PARIGI (Reuters) - I sette francesi rapiti in Camerun sono stati trovati vivi in una casa nel nord della Nigeria e al momento si trovano con le autorità nigeriane.

Lo riferisce oggi la tv francese, mentre le autorità francesi riferiscono che non ci sono ancora conferme ufficiali sulla loro liberazione.

Gli ostaggi, quattro bambini e tre adulti, erano stati catturati da militanti islamici questa settimana durante un'escursione turistica nel parco nazionale Waza, vicino al confine nigeriano con il Camerun.

Si tratta del primo caso di rapimento di stranieri in Camerun, ex-colonia francese, ma la zona è considerata nella sfera operativa della setta islamica Boko Haram e dei militanti islamici Ansaru.

"Gli ostaggi stanno bene e sono nelle mani delle autorità nigeriane", ha detto la tv citando un funzionario dell'esercito camerunense.

Il ministro francese delegato per gli ex-combattenti, Kader Arif, inizialmente ha riferito al parlamento che i sette erano stati liberati, per poi spiegare qualche minuto dopo di non aver ancora conferme ufficiali.

Una fonte diplomatica francese ha spiegato che non ci possono essere conferme ufficiali fino a che le autorità francesi non abbiano ricevuto prove fisiche che gli ostaggi siano stati liberati o siano in mani francesi.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia