Voto, Mannheimer: quasi un elettore su tre ancora incerto

martedì 19 febbraio 2013 10:36
 

ROMA (Reuters) - A cinque giorni dal voto, quasi un elettore su tre non ha ancora deciso se e per chi voterà.

E' quanto sostiene il politologo e sondaggista Renato Mannheimer in un articolo sul Corriere della sera, estrapolando il dato da una serie di studi che vengono comunque effettuati anche in questo ultimo squarcio di campagna elettorale in cui è vietato comunicare i risultati dei sondaggi.

"Sino a questo momento, quasi un cittadino su tre non ha deciso se e per chi votare. Si tratta in larga misura di donne, meno giovani di età, con titolo di studio relativamente basso, spesso residenti a Sud", si legge sul Corsera.

E' ragionevole immaginare che alla fine di questo 30% di elettori molti si asterranno davvero dal recarsi alle urne ma, se si prende come riferimento l'80% di affluenza realizzato nelle Politiche del 2008, resta comunque "un altro 10%, cioè più o meno 5 milioni di persone, che non ha ancora maturato la propria scelta e che lo farà, probabilmente, in questi ultimi giorni".

Ecco perché, conclude Mannheimer, "il risultato elettorale di domenica prossima è ancora difficilmente prevedibile".

Le urne saranno aperte domenica 24 e lunedì 25 febbraio. Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Un'elettrice alle urne. REUTERS/Giampiero Sposito