Voto, Monti: Italia più governabile di quanto si creda, Bersani responsabile

martedì 19 febbraio 2013 10:31
 

ROMA (Reuters) - L'Italia è più governabile di quanto si pensi e il leader del Partito democratico Pier Luigi Bersani è una persona in grado di prendere in mano le redini del governo.

Lo dice Mario Monti, a cinque giorni dalle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio in una intervista e Il Messaggero.

Se la vittoria del Pd alla Camera sembra molto probabile al Senato, dove vige un sistema diverso di distribuzione del premio di maggioranza, Bersani potrebbe aver bisogno dell'apporto di altre forze politiche tra cui quelle del premier uscente.

"Mi auguro che dalle urne esca una situazione di governabilità...In ogni caso il Paese è più governabile di quanto si creda, per esempio nel novembre del 2011 sembrava ingovernabile, invece è stato governato. E bene credo", commenta Monti ricordando il momento del suo arrivo a palazzo Chigi.

Alla domanda se Bersani abbia l'esperienza sufficiente per governare il Paese nei marosi della crisi economica Monti risponde: "Se toccherà a lui saprà assumersi le sue responsabilità. Oggi, però, governare l'Italia non significa governare a Roma, significa prendere decisioni a Roma e avere influenza a Bruxelles in sede di Unione europea".

Nell'intervista Monti propone anche una condivisione tra opposizione e maggioranza delle cariche istituzionali come le presidenze di Camera e Senato.

Quanto all'ipotesi che l'ex presidente del Consiglio e della Commissione europea Romano Prodi prenda il posto di Giorgio Napolitano al Quirinale dice: "Prodi è una persona che ha tantissimi titoli per poter aspirare a quella carica. Ma mi piace molto l'idea di avere una presidente donna di cui si parla da anni. Nomi? Non ne faccio". Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il premier uscente e leader di Scelta civica Mario Monti. REUTERS/ Remo Casilli