Voto, Bersani su Vendola e Monti: nuovo governo risolverà problemi urgenti, chi si tirerà indietro?

venerdì 15 febbraio 2013 17:12
 

ROMA (Reuters) - Alla domanda se riuscirà a tenere insieme al governo sia il leader del Sel Nichi Vendola sia il centrista Mario Monti, il candidato premier del centrosinistra Pier Luigi Bersani dice che dopo le elezioni il governo dovrà risolvere problemi urgenti e che nessuno potrà tirarsi indietro.

Sollecitato, nel corso di una intervista sulla web tv di Repubblica, su come farà a tenere insieme Vendola e Monti che ogni giorno si lanciano frecciate, Bersani ha risposto: "Se sarà necessario, opportuno, praticabile, lì ci penso io".

Ha poi aggiunto: "Le primarie hanno deciso chi dirige il traffico. Anche io non vedo il problema risolto in premessa. Io penso sia possibile ottenere il 51% sia alla Camera sia al Senato e questo sdrammatizza il problema".

Il segretario del Pd si è dunque soffermato sulla necessità di porre mano alla difficile situazione economica del Paese con provvedimenti urgenti da parte del nuovo governo: "Voglio vedere chi si sottrae alle responsabilità di fare qualcosa per il cambiamento. Il governo deve indicare la strada e vedere chi si tira indietro perché i problemi sono troppo urgenti. Io non mi immagino di mettermi in segrete stanze a comporre questo e quell'altro. Mi immagino a fare 4 o 5 provvedimenti e vedere chi si carica delle responsabilità".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Il candidato premier del centro sinistra, e leader del Pd, Pier Luigi Bersani, in una foto del primo febraio scorso a Firenze. REUTERS/Max Rossi