Italiani divisi a metà su rinuncia Papa, dice sondaggio

venerdì 15 febbraio 2013 13:22
 

ROMA (Reuters) - Poco più della metà degli italiani approva la scelta di Papa Benedetto XVI di dimettersi, secondo un sondaggio Swg diffuso oggi.

Stando al sondaggio, il 55% degli italiani ritiene che Papa Ratzinger abbia fatto bene ad annunciare la propria rinuncia. Nello specifico, la percentuale è del 63% tra i praticanti, del 55% tra i non praticanti e del 51% fra i non credenti.

Papa Benedetto XVI, 85 anni, questa settimana ha annunciato che dopo sette anni di pontificato il 28 febbraio si dimetterà, un atto che non si verificava da oltre sette secoli.

Il 51% del campione Swg (58% per i praticanti, 38% per i non credenti) ritiene che l'atto del Papa aiuterà il rinnovamento della Chiesa, mentre il 32% pensa che le dimissioni non avranno alcun impatto in questo senso, e il 17% non ha un'idea al riguardo.

Il 59% degli intervistati (66% cattolici praticanti, 62% praticanti saltuari) ritiene che le dimissioni apriranno un vero confronto all'interno della Chiesa, contro il 25% convinto che non cambierà nulla. Il 16% non sa cosa rispondere.

Stando al sondaggio, solo il 46% degli italiani pensano che il Pontefice tedesco sia riuscito a tenere a bada le correnti all'interno della Chiesa, e secondo il 42% dei credenti la scelta di dimettersi apre l'era della fallibilità del Papa.

Il 62% dei praticanti giudicano Papa Benedetto più teologo e studioso che uomo di governo della Chiesa. Il 59% dei credenti, poi, pensa che il Pontefice sia una persona calda e affabile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia