Ocse sollecita Italia a ridurre cuneo fiscale, evitare condoni

venerdì 15 febbraio 2013 12:09
 

ROMA (Reuters) - Ridurre le tasse sui redditi da lavoro, bandire i condoni fiscali e riformare il sistema di ammortizzatori sociali per proteggere il lavoratore anziché il posto di lavoro.

Sono queste le raccomandazioni che l'Ocse riserva all'Italia nel rapporto Going for Growth 2013.

Secondo l'Organizzazione che rappresenta i Paesi più ricchi del mondo, l'Italia deve "ridurre le distorsioni e gli incentivi all'evasione diminuendo le alte aliquote e sopprimendo numerose agevolazioni fiscali", oltre a "riaffermare la volontà di evitare i condoni".

L'Ocse invita anche l'Italia a rivedere il sistema che regola le tutele sul posto di lavoro e gli ammortizzatori sociali.

"L'eccessiva tutela del posto di lavoro per alcune forme contrattuali e una rete di protezione sociale piuttosto frammentata hanno creato un mercato del lavoro duale che ostacola una distribuzione efficiente della forza lavoro", lamenta l'Ocse.

Proteggere il lavoratore anziché il posto di lavoro consentirebbe "migliorare la produttività fvorirendo una migliore distribuzione della forza lavoro verso utilizzi più produttivi", dice il rapporto.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia