15 febbraio 2013 / 08:46 / 5 anni fa

Voto, Monti: oggi come Tangentopoli, ma con meno speranza

Il premier uscente Mario Draghi lo scorso 8 febbraio a Bruxelles. REUTERS/Eric Vidal

ROMA (Reuters) - Le inchieste che riguardano Finmeccanica, Saipem e altre vicende ricordano l‘epoca di Tangentopoli, secondo il presidente del Consiglio uscente e leader della formazione di centro Mario Monti, ma se possibile in peggio.

“Siamo di fronte a qualcosa di molto simile a Tangentopoli, l‘evidenza è molto simile, la speranza è minore”, ha detto Monti nel corso di una trasmissione televisiva su Raitre.

“Che le tangenti esistano in molti paesi è la realtà, ma che sia inevitabile lo rifiuto”, ha aggiunto Monti tacciando di “provincialismo” Silvio Berlusconi, che ieri ha parlato delle tangenti come di “un fenomeno di necessità” riferendosi alle indagini sugli appalti vinti da Finmeccanica in India.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below