Siria, ucciso iraniano direttore agenzia ricostruzione Libano

giovedì 14 febbraio 2013 09:56
 

BEIRUT (Reuters) - Un dirigente iraniano è stato ucciso mentre era in viaggio tra Damasco e Beirut. Lo ha reso noto l'ambasciata dell'Iran in Libano, attribuendo l'attacco a "terroristi armati".

L'uomo ucciso è Hussam Khoshnevis, capo di un'agenzia iraniana cha ha contribuito alla ricostruzione in Libano dopo la guerra del 2006 tra Israele e il movimento libanese Hezbollah, sostenuto dall'Iran.

Un comandante dei ribelli siriani che stanno cercando di abbattere il regime del presidente Bashar al-Assad ha detto che l'attacco è stato condotto da combattenti ribelli vicino alla cittadina siriana di Zabadani, a pochi chilometri dal confine libanese.

L'agenzia di stampa iraniana Isna cita un portavoce delle Guardie della rivoluzione secondo cui Khoshnevis sarebbe stato ucciso da mercenari.

L'Iran è un convinto sostenitore di Assad, alle prese con una rivolta che dura da 22 mesi contro il suo regime, in cui sono rimaste uccise, secondo l'Onu, quasi 70.000 persone.

(Dominic Evans)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia