Voto, Berlusconi: "manona giudiziaria" entra in campagna elettorale

mercoledì 13 febbraio 2013 10:39
 

ROMA (Reuters) - Il capo del centrodestra Silvio Berlusconi ha detto oggi che sulla campagna elettorale per il voto del 24-25 febbraio è intervenuta una "manona giudiziaria" allo scopo di condizionare il risultato delle urne.

"c'è una manina, anzi direi una manona giudiziaria che entra nella campagna elettorale", ha detto l'ex premier nel corso della trasmissione "La telefonata" su Canale 5.

Ieri la Procura di Milano ha reso noto che l'ex presidente della Lombardia Roberto Formigoni, del Pdl, è indagato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione nell'inchiesta sulla Fondazione Maugeri, cui fanno capo diverse cliniche lombarde.

Sempre ieri, in serata, l'ex ministro delle Politiche regionali Raffaele Fitto, anche lui del Pdl, è stato condannato a quattro anni dal tribunale di Bari per illecito finanziamento ai partiti e abuso d'ufficio in un processo su appalti illeciti.

"Bisogna che la gente faccia due più due", ha detto ancora Berlusconi, che si è detto "molto preoccupato" per la situazione a 10 giorni dal voto. Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'ex ministro delle Politiche regionali Raffaele Fitto, Pdl, ieri condannato a quattro anni di carcere per una vicenda di appalti illeciti, qui in una foto del 2008. REUTERS/ Dario Pignatelli