Finmeccanica, secondo gip tangenti sono "filosofia aziendale"

martedì 12 febbraio 2013 14:44
 

BUSTO ARSIZIO (Reuters) - In Finmeccanica e AgustaWestland il pagamento di tangenti risulterebbe essere una "filosofia aziendale". A scriverlo è il gip di Busto Arsizio nell'ordinanza di arresto dell'AD di Finmeccanica Giuseppe Orsi, di quello di AgustaWestland Bruno Spagnolini e due intermediari nell'ambito di un'inchiesta per corruzione internazionale per la vendita di 12 elicotteri al governo indiano.

"L'AgustaWestland, per essa la sua dirigenza e lo Spagnolini in particolare, sembrano essere consueti al pagamento di tangenti e vi è motivo di credere che tale filosofia aziendale si ripeta anche in futuro se non resa vana attraverso l'intervento cautelare", si legge nell'ordinanza che Reuters ha potuto visionare.

"Stesse considerazioni possono e debbono farsi per Orsi, a capo di una holding comprensiva di aziende operanti in svariati settori", continua l'ordinanza.

Secondo il gip Luca Labianca, per Orsi e Spagnolini l'arresto si è reso necessario per il rischio di inquinamento probatorio e di reiterazione del reato.

(Emilio Parodi, Ilaria Polleschi)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia