'Ndrangheta, 65 arresti per armi e droga nel Reggino

martedì 12 febbraio 2013 09:19
 

ROMA (Reuters) - I carabinieri hanno compiuto oggi un'operazione contro una cosca di 'ndrangheta della provincia di Reggio Calabria con l'arresto di 65 persone accusate di traffico di armi e droga.

Lo riferisce un comunicato.

Secondo i militari, l'inchiesta ha anche accertato che il Comune di Melito di Porto San Salvo, un grosso centro del reggino, "fosse interamente sotto il controllo asfittico della cosca Iamonte, una tra le più consolidate ed importanti organizzazioni criminali della fascia ionica della provincia reggina".

Il comunicato, dice che la cosca, oltre a trafficare in armi e droga,"si era infiltrata all'interno della pubblica amministrazione", condizionando gare d'appalto anche in altri Comuni della zona e monopolizzando le attività edilizie. Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia