Mps, cinque indagati in filone inchiesta su acquisto immobili

martedì 12 febbraio 2013 09:08
 

SIENA (Reuters) - La Procura di Siena ha iscritto cinque persone nel registro degli indagati, dopo aver svolto perquisizioni e sequestri di documenti nell'ambito di un filone d'inchiesta relativo all'acquisto di alcuni immobili.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie nella tarda serata di ieri.

Secondo le fonti le ipotesi di reato sono la turbativa d'asta e l'infedeltà immobiliare.

Una fonte investigativa riferisce che sono state perquisite tutte le proprietà di Antonio De Gortes, figlio dell'ex fantino Aceto, e l'Enoteca Italiana, il cui ristorante è gestito da Alberto De Gortes, fratello di Antonio.

La Procura di Siena sta indagando sull'acquisto di alcuni immobili (a Castiglion della Pescaia, Massa Marittima e Grosseto) da parte di Antonio De Gortes, che è anche presidente di Mps Leasing, riferisce una fonte giudiziaria.

Gli immobili sarebbero stati ceduti da 'Valorizzazioni Immobiliari', società gestita dal Monte, acquistati e successivamente rivenduti a prezzi molto superiori. Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'ingresso della sede del Monte Dei Paschi a Siena, in una foto dello scorso 24 gennaio. REUTERS/Stefano Rellandini