Rcs prevede 800 esuberi, vendita testate, valorizzazione immobili

lunedì 11 febbraio 2013 15:46
 

MILANO (Reuters) - Il piano di Rcs prevede 800 esuberi, di cui 640 in Italia, con un obiettivo di risparmi di circa 80 milioni sui 100 annunciati lo scorso dicembre, oltre alla valorizzazione degli immobili di via San Marco e via Solferino.

E' quanto riferiscono diverse fonti vicine alla situazione al termine dell'incontro tra l'AD Pietro Scott Jovane e il Cae, il Comitato aziendale europeo che riunisce alcuni rappresentanti sindacali interni di Italia e Spagna. Adesso partirà la fase delle trattative sindacali.

"L'AD ha comunicato che sono in programma 800 esuberi, di questi 640 sono in Italia", dice una delle fonti, spiegando che da qui verranno circa 80 dei 100 milioni di risparmi annunciati con le linee guida del piano lo scorso 19 dicembre.

Verranno messe in vendita 10 testate periodiche. Si tratta di A, Brava Casa, Astra, Max, Ok Salute, l'Europeo, Visto, Novella 2000, Yacht & Sail e il polo dell'enigmistica.

"Se non riusciranno a venderle, saranno chiuse", dice una delle fonti.

Il piano prevede inoltre la valorizzazione delle sedi del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport, situate nel centro di Milano, con il trasferimento delle redazioni in via Rizzoli, a Crescenzago.

A fronte dei sacrifici richiesti, il presidente Angelo Provasoli, l'AD e suoi collaboratori hanno annunciato che ridurranno il loro stipendio del 10%, riferisce una delle fonti.

In borsa il titolo ha ridotto fortemente il calo dopo la notizia e alle 15,25 cede lo 0,7% dal precedente -2,8%.

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia