Voto, Berlusconi: Equitalia non abbia più potere pignorare prima casa

lunedì 11 febbraio 2013 10:02
 

ROMA (Reuters) - Silvio Berlusconi promette in caso di vittoria alle elezioni politiche di rivedere i poteri di Equitalia, l'agenzia di riscossione dei tributi del governo, e in particolare quello di poter pignorare la prima casa di un contribuente infedele.

"Nei nostri programmi si prevede una disciplina diversa per Equitalia che è sentita oggi come vessatoria e che fa chiudere molte imprese", ha detto Berlusconi ospite di UnoMattina su RaiUno.

"Noi presenteremo una modificazione al modo di operare di Equitalia. Primo: non sarà più possibile pignorare la prima casa. Secondo: i contribuenti saranno tenuti a pagare le imposte ma verranno eliminati interessi e multe. Questo è ciò che lo Stato deve a quei capitani coraggiosi che sono gli imprenditori". Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia