Mps, a brevissimo Monti Bond, piano industriale per ora confermato

sabato 9 febbraio 2013 13:04
 

di Gianluca Semeraro e Paola Arosio

BERGAMO (Reuters) - Monte dei Paschi procederà "a brevissimo" all'emissione dei Monti bond da 3,9 miliardi di euro e conferma per il momento i contenuti del piano industriale anche se la Commissione Ue, con cui stanno per essere avviati colloqui, potrebbe chiedere un rafforzamento.

E' quanto hanno dichiarato il presidente Alessandro Profumo e l'AD Fabrizio Viola a margine del congresso annuale Assiom-Forex.

"Il piano industriale oggi è confermato così com'è. Tenete presente che a breve inizierà il confronto con la Commissione Ue che potrebbe richiederci interventi rafforzativi", ha spiegato Viola.

Il manager ha poi sottolineato che in merito alla ristrutturazione delle operazioni strutturate Santorini e Alexandria "al momento non ci sono contatti con le controparti".

"Quello che ci interessava era mettere a posto il bilancio. Per il momento non abbiamo preso alcuna decisione, valuteremo nell'ambito della gestione normale della banca", ha aggiunto.

Profumo dal canto suo ha sottolineato di non percepire alcuna tensione con la Fondazione Mps. "Io non ne percepisco assolutamente, il rapporto è ottimo - ha spiegato - poi i deputati esprimono i loro punti di vista ma sono soltanto punti di vista personali".

E sulla ricerca di partner attraverso un aumento di capitale già deliberato da 1 miliardo di euro, il banchiere, sottolineando che "in questo momento è tecnicamente impossibile andare sul mercato", ha ribadito la preferenza per un socio finanziario piuttosto che industriale. "Con Viola, il Cda e il management siamo assolutamente convinti che questa sia una banca che avendo il 9% del mercato italiano può stare benissimo in piedi in modo autonomo e indipendente", ha affermato.

Profumo ha poi ricordato quanto accaduto dalla prima riunione del nuovo Cda del 2 maggio a oggi: "Una quantità di cose che in un'azienda senza le attività straordinarie che il Monte Paschi ha avuto sarebbe stato difficile fare e invece loro le hanno fatte e vi posso assicurare che i primi venti giorni di quest'anno erano i migliori del Monte Paschi da parecchio tempo".   Continua...

 
L'ingresso del Monte dei Paschi a Siena. REUTERS/Stefano Rellandini