Tunisia, in decine di migliaia ai funerali di Belaid

venerdì 8 febbraio 2013 14:19
 

TUNISI (Reuters) - Decine di migliaia di persone hanno partecipato oggi ai funerali dell'esponente dell'opposizione Chokri Belaid, il cui omicidio ha fatto sprofondare la Tunisia in una profonda crisi politica.

Sfidando la pioggia, almeno 50mila persone si sono riunite per i funerali nel quartiere Jebel al-Jaloud della capitale, cantando slogan anti-Islam e anti-governo.

Si tratta del più grosso funerale in Tunisia dalla morte di Habib Bourguiba, leader dell'indipendenza e primo presidente, nel 2000.

"La gente vuole una nuova rivoluzione", ha gridato la folla, che ha cantato anche l'inno nazionale.

La polizia ha sparato lacrimogeni e colpi in aria per disperdere i giovani che invece stavano distruggendo alcune auto vicino al cimitero. Sono stati usati lacrimogeni anche contro i manifestanti fuori dal ministero dell'Interno.

A Sidi Bouzide, città meridionale da dove è partita la primavera araba, circa 10.000 persone hanno marciato in ricordo di Belaid urlando slogan contro il partito al governo.

Banche, imprese e alcuni negozi sono chiusi oggi a Tunisi e in altre città a causa di uno sciopero di protesta contro l'omicidio di Belaid. Tunis air ha sospeso tutti i voli a causa dello sciopero.

Dopo l'assassinio, il primo ministro Hamdi Jebali, un islamico, ha detto di voler sciogliere il governo e di voler creare un gabinetto di tecnocrati per governare fino alle prossime elezioni.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Migliaia di persone ai funerali di Chokri Belaid. REUTERS/Anis Mili