Voto, D'Alema: Pd al governo con Monti e Vendola, ora propaganda

giovedì 7 febbraio 2013 09:49
 

ROMA (Reuters) - Al netto della propaganda elettorale, l'unica maggioranza politica in grado di dare un solido governo all'Italia e di rappresentarla degnamente all'estero avrà come perno il Pd e alle ali i centristi di Mario Monti e la sinistra di Sel.

Ne è convinto Massimo D'Alema, ex premier e dirigente del Pd di lungo corso, che in un'intervista al Messaggero esorta però Monti ad accettare che il prossimo governo "faccia anche cose di sinistra".

"Io penso che le campagne elettorali non vadano mai prese molto sul serio, perché la gente fa propaganda e la propaganda... non può sostituire la politica", esordisce D'Alema, che non è candidato alle elezioni del 24 e 25 febbraio, essendo la vittima più illustre della campagna di "rottamazione" lanciata dal più giovane compagno di partito, Matteo Renzi.

Ieri si è assistito ad una scoppiettante serie di dichiarazioni di Monti e del leader del Sel Nichi Vendola, ognuno dei quali vorrebbe escludere l'altro come partner di governo del Pd, il primo partito nei sondaggi.

"Ebbene la politica dice che l'unica maggioranza in grado di dare una prospettiva al Paese e di rappresentare con forza l'Italia nello scenario internazionale è una maggioranza ampia, rappresentativa e guidata dal Pd", ha detto D'Alema.

"Ma, fattore decisivo di cui Monti fatica ancora a prendere consapevolezza, deve essere una maggioranza che comprenda anche la sinistra".

D'Alema aveva riservato nel dicembre scorso l'affondo più duro da parte del Pd contro la candidatura di Monti, definendo tale prospettiva "moralmente discutibile", perché percepita come ostile alla principale forza politica che aveva sostenuto il premier tecnico nel suo programma di risanamento.

Ma il dirigente del Pd è da tempo anche uno dei più convinti sostenitori di un'alleanza politica del suo partito con le forze di centro.

"La vera scommessa delle elezioni sta qui, nella possibilità del Pd di affermarsi come elemento di garanzia della stabilità e della possibilità di realizzare una maggioranza ampia", ha detto oggi D'Alema.   Continua...

 
L'ex premier e ministro degli Esteri Massimo D'Alema. REUTERS/Max Rossi