Mps, Mussari in procura Siena, non risponde, rinvio

lunedì 4 febbraio 2013 18:35
 

SIENA (Reuters) - L'ex presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena e dell'Abi, Giuseppe Mussari, è arrivato poco dopo le 15,20 negli uffici della procura di Siena per essere interrogato nell'ambito dell'inchiesta sul finanziamento dell'acquisto di Antonveneta e si è trattenuto solo pochi minuti.

Mussari è arrivato a bordo di una smart rossa guidata da uno dei suoi avvocati ed è uscito dopo circa mezz'ora.

Stando a quanto dichiara uno dei suoi difensori, Fabio Pisillo, Mussari ha chiesto il rinvio dell'interrogatorio da giovedì in poi perché un altro dei suoi legali, Tullio Padovani, è impegnato. Mussari si è detto disponibile a rispondere alle domande dei pubblici ministeri ma non oggi, aggiunge il legale.

Fonti giudiziarie confermano che Mussari ha chiesto il rinvio ma aggiungono che gli inquirenti hanno inizialmente opposto un rifiuto. L'ex presidente di Mps si è quindi avvalso della facoltà di non rispondere e a quel punto i magistrati hanno deciso di riprogrammare l'interrogatorio in uno dei prossimi giorni, in data da stabilire.

Secondo le stesse fonti, l'ex numero uno dell'istituto senese è stato sentito dai pm Antonio Nastasi, Aldo Natalini e Giuseppe Grosso in qualità di indagato nell'inchiesta che ipotizza i reati fra gli altri di ostacolo all'autorità di vigilanza e manipolazione del mercato.

In particolare, i pubblici ministeri contestano a Mussari alcune operazioni "sospette" compiute dalla banca senese e soprattutto quella dell'acquisto, nel 2007, di Antonveneta dal gruppo spagnolo Santander per un prezzo intorno al 10 miliardi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'ex numero uno di Mps e Abi Giuseppe Mussari. REUTERS/Tony Gentile