February 4, 2013 / 9:54 AM / 5 years ago

Voto, Monti: Berlusconi su Imu vuole comprare italiani

3 IN. DI LETTURA

Il premier uscente Mario Monti.Pascal Lauener

ROMA (Reuters) - La proposta, svelata ieri da Silvio Berlusconi per conquistare gli elettori indecisi, di togliere l'Imu sulla prima casa e restituire quella già pagata è un tentativo da parte dell'ex premier di "comprare" gli italiani in vista del voto di fine febbraio, e contiene "qualche elemento di usura".

Lo ha detto il presidente del Consiglio uscente, Mario Monti, commentando l'annuncio 'shock' di ieri del leader del Popolo della libertà e quattro volte premier.

Immediata la replica di Berlusconi che sempre su La7 dichiara su Monti: "Dice tante stupidaggini, ha detto anche questa".

"Al di là dei numeri, è importante capire quale sia il significato della proposta. E' un tentativo di comprare il voto degli italiani con i loro soldi ... c'è qualche elemento di usura", ha detto Monti intervenendo a un programma de La7.

Monti ha poi definito "magnifico, stupendo" il piano di cancellazione dell'Imu sulla prima casa, per poi aggiungere: "Neanche nel Paese di Alice si può sperare di più".

L'ex premier ha illustrato la proposta della sua lista per alleggerire l'imposta sugli immobili: a partire dal 2013 un aumento delle detrazioni per la prima casa da 200 a 400 euro e per ogni figlio da 100 a 200 fino a un massimo di 800 euro. Il costo dell'operazione sarebbe di 2,5 miliardi all'anno da coprire con un taglio della spesa corrente primaria di 3 miliardi.

Si tratta di una proposta "fattibile, opportuna e non è una svendita come la proposta di ieri".

Brunetta: Chiederemo Anticipo a Cdp

Quanto all'obiettivo del Pdl, che complessivamente vale 8 miliardi nel 2013, il responsabile economico del partito, Renato Brunetta ha dettagliato oggi sul Corriere della Sera un'ipotesi di copertura.

Per la restituzione dell'Imu pagata nel 2012, il Pdl punta all'introito potenziale della tassazione dei capitali in Svizzera.

"Lo stock dei capitali si dice sia superiore ai 100 miliardi... otteremo circa 25-30 miliardi una tantum e 3,5 miliardi a regime", ha detto Brunetta.

Il fatto è che l'accordo fiscale con la Svizzera deve essere ancora sottoscritto e poi ratificato dai due parlamenti, mentre "tra marzo e aprile dobbiamo avere cash queste risorse", ha aggiunto Brunetta, che per l'immediato ha quindi un'altra proposta.

"Faremo un accordo con Poste/Cassa depositi e prestiti perché venga anticipata la somma. La restituiremo con gli interessi: 100-150 milioni, dipende dai tempi del rimborso".

La copertura dell'abolizione strutturale dell'Imu sulla prima casa, invece, "viene per 250 milioni da nuovi giochi, 990 dal contrasto all'illegalità, 700 dall'accisa sul tabacco, 150 dalla tassa sui succedanei, 900 dal contrasto del contrabbando, 1.015 dall'accisa sull'alcol. In tutto 4 miliardi", ha detto Brunetta. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below