Patuelli: Bankitalia non cercò di evitare riconferma Mussari in Abi in 2012

giovedì 31 gennaio 2013 19:22
 

ROMA (Reuters) - L'anno scorso la Banca d'Italia non ha cercato di evitare, attraverso contatti informali con i banchieri, la riconferma dell'ex presidente del Monte dei Paschi di Siena Giuseppe Mussari alla guida dell'Associazione bancaria italiana.

Lo ha detto il neopresidente dell'Abi Antonio Patuelli a Reuters.

Nell'intervista telefonica Patuelli, a proposito delle indiscrezioni che parlano di una moral suasion di Bankitalia per evitare il rinnovo della carica a Mussari nel 2012, dice: "Non risulta alcuna interferenza di alcuno nei rinnovi delle cariche in Abi dal precedente [presidente] Maurizio Sella in poi. Non c'è stata nessuna interferenza, in nessun senso, da parte di alcuno. Io per altro non ero componente del comitato dei saggi e quindi non avendo saggezza, non posso essere più accurato, ma non mi risulta che ci fossero state interferenze di alcun genere".

Il numero uno dell'Abi dice che nel corso dell'incontro odierno con il governatore, Ignazio Visco, i vertici dell'Abi "hanno maturato una forte soddisfazione basata sulla conferma di solidità e stabilità del mondo bancario italiano". Un giudizio che oltre a Visco è stato dato oggi anche "dal presidente dell'Eba Andrea Enria".

Secondo Patuelli, lo scandalo Mps, "non ha messo in crisi la vigilanza bancaria italiana" e il presidente dell'Abi invita a guardare oltre la Manica: il mondo anglosassone ci è stato presentato "come il modello di ogni tipo di virtù economica e finanziaria e invece ha avuto un numero ben superiore, sia per dimensioni sia per numero di problematiche, di aziende bancarie andate in crisi".

Mussari si è dimesso martedì scorso dalla presidenza dell'associazione dopo che è scoppiato lo scandalo sui prodotti strutturati di Mps la cui vera natura, ha detto Bankitalia, è stata tenuta nascosta alla Vigilanza.

(Alberto Sisto e Giselda Vagnoni) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia