Mps, procura Trani indaga per omessa vigilanza Bankitalia, Consob

mercoledì 30 gennaio 2013 16:26
 

ROMA/BARI (Reuters) - La procura di Trani ha aperto un fascicolo contro ignoti per indagare sull'ipotesi di omessa vigilanza da parte di Bankitalia e Consob sulle attività in derivati di Mps, a seguito dell'esposto presentato dall'associazione di consumatori Adusbef.

Lo rendono noto fonti giudiziarie spiegando che il fascicolo non è stato assegnato ad alcun pm perché l'indagine sarà trasferita per competenza alla procura di Roma o a quella di Siena.

L'Adusbef ha informato stamani con una nota di aver chiesto alla magistratura di "aprire un'indagine volta ad accertare le ragioni che hanno indotto Bankitalia e Consob a non vedere, né verificare nei bilanci Mps ricoperture rischiose in prodotti derivati e se tali poste contabili fossero state o meno segnalate nei bilanci da parte del collegio sindacale e società di revisioni contabili".

L'Adusbef ipotizza che i due soggetti pubblici siano indagabili, oltre che per negligenza in vigilanza per i reati di concorso in truffa, falso e manipolazione dei mercati.

Da una settimana Mps è al centro di uno scandalo politico e finanziario - originato da contratti strutturati della banca che hanno provocato almeno 720 milioni di euro in perdite - che ha lambito anche la Banca d'Italia, accusata dall'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti, di scarsa vigilanza.

La procura di Trani sta già indagando l'ex capo della vigilanza di Bankitalia, Anna Maria Tarantola, ora presidente della Rai, nell'ambito di un'inchiesta sui titoli tossici emessi dal Banco di Napoli e in un caso da Mps.

La Consob, ha detto oggi in un'intervista il suo presidente Giuseppe Vegas, ha iniziato ad avere dubbi su Mps solo dall'agosto 2011 in seguito ad un esposto anonimo, che segnalava strane transazioni con soggetti esterni all'istituto.

Bankitalia dal canto suo ha detto che l'attività ispettiva nei confronti di Mps, condotta dal settembre 2011 al marzo 2012 ha portato all'apertura di una procedura sanzionatoria nei confronti degli amministratori ora in fase conclusiva.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
L'ingresso della sede storica di Mps a Siena. REUTERS/Stefano Rellandini